News

Rinviata la riapertura della Basilica di Sant’Antioco Martire

Annullati la solenne celebrazione di dedicazione in programma il 18 marzo e gli eventi previsti per domenica 15 e lunedì 16

87373484_3611155865624890_395071291117273088_o

Gli eventi del 15, 16 e 18 marzo prossimi concernenti la riapertura e dedicazione della Basilica di S.Antioco Martire, sono rimandati a data da definirsi.

La decisione è maturata di comune accordo tra Regione Sardegna, Diocesi di Iglesias e Comune di Sant’Antioco in ragione del DPCM 4 marzo 2020 sulle misure riguardanti il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus. 

Mercoledì 18 marzo sarebbe stata in programma la riapertura al culto la Basilica di Sant’Antioco Martire che accoglie le Reliquie e la memoria del Patrono della Sardegna, nei mesi scorsi sottoposta a un importante progetto di consolidamento, restauro e adeguamento liturgico. La cerimonia è stata rinviata per effetto dei provvedimenti del Governo per la prevenzione del virus Covid-19 nel territorio nazionale.
Il programma prevedeva alle 16.30 la solenne Processione con partenza dalla chiesa di Santa Maria Goretti verso la Basilica. Alle 17.00 la definitiva riapertura del tempio con la solenne Celebrazione presieduta dal vescovo di Iglesias Monsignor Giovanni Paolo Zedda, alle 19.00 la giornata si sarebbe chiusa con un momento di convivialità con i presenti e i fedeli nella Sala Piano Terra del Palazzo del Capitolo.
L’importante giorno, atteso con ansia da tutta la popolazione antiochense e sulcitana doveva essere preceduto da due giorni di eventi per celebrare la riapertura della Basilica e dedicati a diversi momenti di riflessione e analisi sui lavori eseguiti nella Basilica e sulla straordinaria figura del patrono. Il programma degli eventi prendeva il via domenica 15 marzo, alle 18.30, presso la chiesa di Santa Maria Goretti con un seminario intitolato “I Lavori di restauro e adeguamento liturgico della Basilica di S. Antioco Martire”. Sarebbero intervenuti il sindaco Ignazio Locci, mons. Giovanni Paolo Zedda (Vescovo di Iglesias), mons. Carlo Cani, can. Mario Riu e l’arch. Antioco Marongiu. Nell’occasione si doveva presentare l’opera dell’Artista Jacopo Scassellati.
Si proseguiva lunedì 16 marzo 2020, alle 18.00, sempre nella chiesa di Santa Maria Goretti, con un seminario dal titolo “La Ricognizione delle Reliquie di Sant’Antioco Martire” alla presenza di mons. Giovanni Paolo Zedda, prof. Vittorio Mazzarello (Dipartimento Scienze Biomediche – Univ. Studi SS) e il sig. Tabarin Lineo.